eBook

Il Caleidoscopio

Manuale di Relazione Empatica

 Ti presento questo gioco che ha cambiato, attraverso la visualizzazione, il mio modo di interpretare le immagini soggettive e mi ha permesso di conoscere meglio me stesso e il mio prossimo.

In questo gioco non vince nessuno, in questo gioco nessun giocatore è meglio di un altro. L’unico elemento vincente è la voglia di stare assieme e di conoscersi al di là delle apparenze

Ognuno di noi fa parte di una immagine formata  da tante immagini.
Spesso non riuscire a vedere quella che ci sta vicino ci rende più poveri.
Sovente siamo scontenti per non riuscire a mettere nel giusto spazio e dimensione tutte le immagini che vediamo singolarmente.

Così, come il caleidoscopio unisce tante piccole forme e sfumature in un’ unica immagine meravigliosa, così le nostre immagini possano, assieme a quelle di chi ci sta vicino, renderci più consapevoli, con l’identica, semplice, fantastica empatia, che ci permette di vivere quella rappresentazione unica e straordinaria che è la vita.

Il caleidoscopio- estratto

L’esigenza era quella di conoscerci meglio e cercavamo di conoscere meglio gli altri al fine di vivere in maniera migliore. La convinzione era quella che la qualità della nostra vita passasse anche attraverso la conoscenza e l’interazione con gli altri. Tutti gli esperti dicevano ”cosa” ci serviva: davano risposte, formule come: “conosci te stesso”, “fai più vita sociale”, “cerca di avere un rapporto meno superficiale e più profondo con gli altri e con te stesso”, “mettiti in discussione” ecc. ecc.
Nessuno di questi esperti, però, ci ha mai dato indicazioni di “come” fare tutte queste cose. Il dubbio nasce legittimo: forse non lo sapevano nemmeno loro o forse speravano diventassimo tutti loro clienti nella ricerca del “cosa”.
Questo gioco credo sia una delle risposte al ”come”.
Giocando possiamo conoscere meglio gli altri che facendoci da specchio ci aiutano a conoscere meglio noi stessi. Se ci conosciamo meglio abbiamo la possibilità di realizzarci in maniera più veloce, efficace e gratificante perché la nostra realizzazione non può passare altro che da noi stessi. E se siamo già realizzati questo processo di conoscenza ci può aiutare a vivere più serenamente e consapevolmente.

Essendo nato tra amici ti viene proposto come un gioco da giocare tra amici. Amici che abbiano voglia di dare un valore aggiunto alla loro modo di comunicare o, persone che, iniziando a conoscersi, vogliano, superare il primo momento di imbarazzo reciproco. Non ha bisogno di supporti tecnici: carte, dadi… solo dell’immaginazione dei partecipanti e della tua capacità di metterti in sintonia ed in empatia con le persone che giocano assieme a te.

Lascia emergere le immagini stimolate dalle domande che il libro ti formula

il caleidoscopio

…Immagina di arrivare, dopo un lungo cammino, in una valle verdissima piena di fiori e di colori, dove l’aria fragrante e fresca solletica le tue narici tonificandoti e facendoti
sentire felice.
In mezzo a questa valle vedi una baita. Una bella baita di montagna, semplice, solida e nello stesso tempo vissuta.
Entri. Il camino è già acceso, e pare aspettarti, come il vecchio, che seduto su una delle due poltrone di fronte ad esso, ti sorride.
– “Buon giorno!”
– “Buon giorno! cosa fai qui?”
Esordisce il vecchio.
– “Sono alla ricerca di… Risposte… Indicazioni… per proseguire il mio cammino.”
– “Lo so! Ti stavo aspettando per proporti un viaggio.”
Stanco lo guardi stupito.
– “So che hai camminato tanto per arrivare fino a qui, ma stai tranquillo il viaggio che ti propongo non ha bisogno delle tue gambe, è possibile farlo solo con gli occhi della tua
immaginazione. Dunque accomodati su quella poltrona davanti al fuoco e prendi questo.”
Dicendo ciò ti porge un oggetto. Lo guardi: è un caleidoscopio.

Istintivamente lo punti verso il camino, ed al riverbero del fuoco guardi dentro. Mentre il vecchio comincia a parlare i contorni sfumano e lentamente ti sembra di entrare in
un’altra dimensione. Al suono della sua voce ti lasci guidare, segnando così i primi passi di questo tuo nuovo viaggio.
Il vecchio ora ti chiede di immaginare una casa. Subito le immagini ti compaiono nitide, attraverso quelle stesse lenti che da bambino ti avevano lasciato intravedere forme,
colori e pensieri fantastici.

clicca nel link qui sotto lasciando il tuo nome e la tua mail per accedere all’ estratto completo